Seleziona una pagina
Musica di Luigi Dibisceglia

E sarà di nuovo Luce

dopo questo 2020 che ci ha sospeso, allontanato ,ci ha tolto il respiro e ci ha obbligato a restare chiusi nelle nostre case.

Ma è dalle proprio dalla luce delle nostre finestre che abbiamo trovato il calore del giorno.

Ricordate quel cielo limpido e terso, pulito come non mai….

Lo abbiamo contemplato, in estasi, rapiti dalla sua profondità.

Ed è allora che ci siamo riscoperti umani, ma non fragili ed indifesi , forti e parte di un Universo con il quale avevamo dimenticato di riunirci.

Così, chiusi nel nostro piccolo microcosmo ci siamo inventati qualcosa da fare.

Chi ha suonato sui terrazzi, chi ha cucinato e condiviso la ricetta sui social, chi ha cantato e chi semplicemente si è seduto sul terrazzo a bere un bicchiere di vino immerso nel silenzio surreale delle piazze e della strade, abbiamo dovuto imparare ad ascoltarci e conoscerci, giorno dopo giorno, ricordare quel qualcosa di noi che era rimasto nascosto…abbiamo conquistato forse la libertà di affrontare la vita istante dopo istante, ci ha insegnata a respirarla, ci ha insegnato a vivere nell’eterno presente…

Ed è nell’eterno presente che abbiamo perso il controllo del tempo ed imparato che possiamo vivere con ad un ritmo diverso, il ritmo del sole che nonostante tutto , ogni mattina risplende su di noi.

Si questo anno è stato buio, ma la luce torna sempre come il sole che sorge ogni mattina.

E forse…quanto è bello essere tornati esseri umani perché e privilegio degli esseri umani respirare la vita istante dopo istante.

Non dimentichiamo allora di guardare il cielo, perché è li che troveremo l’infinito nel quale troppo spesso avevamo dimenticato di immergerci….ed in quell’ infinto troveremo tutto noi stessi, e non sentiremo più la lontanaza dei nostri amici e dei nostri cari perché saremo tutti uniti sotto lo stesso cielo,ad ascoltare la stessa impercettibile e potente musica dell’Universo.

Prendiamo i nostri cari e guardiamo il cielo, anche se saremo lontani, guardiamolo insieme, perché in quell’istante il nostro respiro si unirà e senza che ce ne accorgeremo quei respiri diventeranno una musica che volerà dritta verso l’alto , una musica sovrumana, divina che unirà le nostre storie al cosmo .

E sarà la Luce a vincere di nuovo , come sempre.

ChopperSpace By MG.Frugone