Seleziona una pagina

La stilista ligure, nata a Genova ma chiavarese d’adozione, presenta la sua collezione (capsule) allo spazio Margutta di Via Tortona

La Boutique è da sempre il contenitore che raccoglie e custodisce le opere d’arte degli stilisti, veri artisti che guardano il mondo attraverso se stessi e ce lo regalano a colori permettendoci di individuare, tra le loro creazioni, gli strumenti utili per arricchire il nostro stile.

Scovare e mostrare nuovi talenti è da sempre la filosofia delle Boutiques, ma oggi assume un’importanza fondamentale per coloro che vogliono inserire all’interno dei loro spazi capi svincolati dalla frenesia della produzione di massa e soprattutto lontani dai riflettori degli e-commerce, che con pulsante insistenza ci invitano all’acquisto.

La luce emanata dai loro visual è tenue, elegante e sofisticata. Attraverso quel vetro c’è un regno dove il tempo si è sospeso per custodire i segreti di mani che immaginano, tessono, cuciono e dipingono capi artigiana. Vere e proprie opere d’arte costruite sui dettagli, che hanno chiesto tempo per essere senza tempo.

Roberta Baiardi è una di questi artisti. Genovese di nascita ma chiavarese di adozione, fin da bambina è affascinata dal mondo dell’arte.

Inizia a dipingere su seta 20 anni fa acquisendo pian piano una tecnica che le permette, insieme al talento e alla creatività, di realizzare il suo sogno: unire la passione per la pittura a quella del fashion style.

“E’ dalla natura che traggo la mia ispirazione” – ci racconta – “è sempre stato così anche nei momenti più difficili, perché mi offre uno spazio nel quale posso sostare e respirare profondamente. In questo universo parallelo posso trovare me stessa”.

L’essenza di Roberta ci travolge quando guardiamo e indossiamo i suoi abiti. Una visionaria forgiata dalla profondità del mare di Genova ma anche dalla dolcezza delle sua colline; riservata e schiva ma con gli occhi aperti e curiosi alla bellezza del mondo e delle sue creature.

Un’anima blu scuro che non esita ad abbandonarsi ad un vento che la spinge lontano e che la porta a confondersi con il bianco della spuma delle onde.

Così è lei, così è la sua collezione.

Capi di seta, nati per posarsi sulla scia della brezza marina e lasciarsi trasportare verso mondi nuovi ed inesplorati.

I suo abiti sono tele bianche sulle quali Roberta si esprime attraverso la maestria dei suoi colori.

Notata ad un’esposizione personale ad Ostia, oggi Roberta fa parte del Creative Distrinct di Spazio Margutta che ospita e promuove talenti emergenti del mondo dell’Arte e del design.

Oggi Roberta Baiardi è alla MFW.

MG – Michela Frugone per ChopperSpace